In coma per overdose di hashish: il Corriere Adriatico pubblica la bufala dell’anno

L'articolo pubblicato sul Corriere Adriatico (clicca l'immagine per ingrandire)

L’articolo pubblicato sul Corriere Adriatico
(clicca l’immagine per ingrandire)

Tragedia al festival reaggae: un giovane finisce in coma a causa di una overdose di hashish. La notizia è stata pubblicata dal Corriere Adriatico, cioè il principale quotidiano delle Marche.

Nell’articolo si “informano” i cittadini che in una festa svoltasi nelle colline anconetane un ragazzo è finito in coma a causa di una probabile overdose, accennando al fatto che probabilmente “aveva assunto dosi eccessive di droghe da individuare tra cui hashish”, prima di svenire a causa di un arresto cardiaco e finire in coma.

Naturalmente non sappiamo cosa sia successo al ragazzo e niente possiamo fare oltre ad augurarci che si riprenda al più presto. Tuttavia se overdose è stata di certo non è stata di hashish o di altri derivati della cannabis. Può essere stata di eroina, di cocaina, eventualmente anche di alcol, ma di cannabis è impossibile.

Come possiamo saperlo? Semplice, fino ad oggi la ricerca scientifica è assolutamente concorde nel ritenere che nessun individuo sia mai deceduto a causa di abuso di cannabis.

O meglio, esiste una dose limite che può dare la morte, e alcuni scienziati americani si sono presi la briga di individuarla attraverso dei test di laboratorio sui ratti. Attraverso l’inalazione (cioè fumando) si dovrebbero assumere 482 mg/kg di cannabis. Significa che una persona di 80 kg dovrebbe assumere 38,56 grammi di cannabis nel giro di mezzoretta: circa un’ottantina di spinelli, tre al minuto.

Il Corriere Adriatico è un quotidiano di lunga storia, a cui gli anconetani hanno da sempre riservato un nome vernacolare, con il quale preferiscono chiamarlo: “el bugiardo”. Quando si dice la saggezza popolare…

fonte: dolcevitaonline.it

Sponsored by…





Ganja Tags

Scopri ENJOINT